Foliage in Carnia

Week-end alla scoperta dei sapori e delle bellezze del Friuli con degustazione del prosciutto a San Daniele, visita del borgo medioevale di Venzone ed escursione alle cascate del torrente Arzino.

Alla scoperta della Val d’Arzino

La Val d’Arzino si trova a cavallo tra le provincie di Pordenone e Udine, nel settore nord-orientale delle prealpi Carniche ed occupa un’ampia parte del bacino del torrente Arzino, corso d’acqua che nasce dai piani di Chiampon, a circa 790 m sul livello del mare e confluisce nel fiume Tagliamento, poco a monte di Pinzano.

I tesori nascosti dell’antica terra d’Asio

Le antiche vicende della Val d’Arzino sono legate a quelle della Pieve d’Asio.

Già in epoche remote, in questa zona esistevano insediamenti umani che spiegano le numerose leggende sorte attorno alla “cjasa da las aganas”, grotta carsica situata nei pressi di Anduins, nate probabilmente da ancestrali ricordi degli antichi abitanti. Secondo gli storici, i primi nuclei stabili di residenti si sarebbero formati tra il IX ed il X secolo al tempo delle invasioni ungaresche, ma probabilmente questo esodo di fuggiaschi dalla pianura, non fece altro che incrementare il numero della popolazione gia presente.

Sembra che i toponimi “Asio” (Âs) e “Arzino” (Arzìn) derivino da una comune radice prelatina “àus” che significa “sorgente” o “rivo”. Il monte Asio potrebbe essere il monte “Ausemano” citato nell’atto di donazione longobardo del 762 relativo alla fondazione dell’abbazia di Sesto al Reghena.

Nei secoli andati, i territori dell’alta Valle d’Arzino, dopo essere stati affrancati dai loro proprietari originari (i Comuni carnici di Mediis e Priuso) erano beni comunali ove, durante l’estate, si recavano i pastori con le loro mandrie. In seguito vennero edificate le stalle per collocarvi gli armenti e a poco a poco si sentì il bisogno di costruire delle abitazioni non solo per i pastori ma anche per intere famiglie. Così si cominciò a dividere il territorio in borgate a seconda della fertilità del suolo e delle esigenze delle famiglie più numerose, borgate che presero nel tempo uno sviluppo sempre più largo.

Programma:

1° giorno

  • partenza ore 13:30 da Padova con mezzi propri
  • sosta a San Daniele per degustazione presso prosciuttificio Bagatto Rino
  • visita guidata di Venzone, borgo dei borghi 2017
  • cena e pernottamento in albergo

2° giorno

  • colazione in albergo e partenza per il trekking sul torrente Arzino
  • durata: 4 ore (soste escluse)
  • dislivello: 250 m+
  • lunghezza: 9 Km
  • pranzo al sacco lungo il percorso

Il prezzo comprende:

  • Accompagnamento ad opera di una Guida Escursionistica
    Ambientale AI SENSI DELLA LEGGE n° 4/2013 e regolarmente iscritta ad
    AIGAE ( Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche ) +
    copertura assicurativa di legge della responsabilità civile
    professionale della guida
  • pernottamento in mezza pensione
  • degustazione prosciutto
  • visita guidata di Venzone
  • Spese di agenzia

Dettagli evento:

Partenza: sabato 16 settembre

Durata: 2 giorni

Difficoltà: turistico, escursionistico

Dislivello totale: 250 m+

Lunghezza totale: 9 km

Prezzo: 145 euro

Come prenotare:

  • Contatta la guida di riferimento Andrea a andrea.desanti@escursionitrekking.it o 334-1311250 o l’agenzia viaggi

Nota: La prenotazione con il pagamento della caparra deve essere effettuata entro e non oltre il 5 ottobre

Come pagare:

  • versamento caparra di euro 50 entro il 5 ottobre
  • Bonifico intestato a RUBIUS Viaggi
  • IBAN Rubius: IT 24 F 02008 62790 00000 2999 535 , Unicredit Agenzia Sarmeola
  • Causale: Foliage
  • inviare copia pagamento a loredana@rubiusviaggi.it

Il trekking è effettuato con la copertura tecnica di una agenzia viaggi / tour operator come previsto dai termini di legge:

RUBIUS Viaggi srl

Via Provvidenza 101

Sarmeola di Rubano (PD)

Referenti: Michela, Loredana

Telefono: 049/0970529 e 049/0962648

Mail: info@rubiusviaggi.it

Informazioni aggiuntive:

Percorso trekking: stradina sterrata ampia e successivamente in bosco fino alla sorgente del torrente, nessun segnavia lungo il percorso

Equipaggiamento consigliato per l’escursione:

  • scarpe da trekking leggero
  • acqua e snack secondo proprie necessità
  • occhiali da sole, cappellino, crema solare
  • zaino, felpa
  • macchina fotografica

Regolamento escursione: prima di partire leggi il nostro REGOLAMENTO ESCURSIONI

Disposizioni Anti-Covid19: per la tua sicurezza abbiamo scritto il VADEMECUM dell’ESCURSIONISTA valido durante il periodo di COVID

I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona garante e responsabile.

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare, allergia, condizione di salute, etc.

Le guide si riservano di escludere, prima della partenza e della raccolta delle quote, chi non ritenessero idoneo per condizioni o equipaggiamento per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o della sicurezza del gruppo.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo.

In caso di rinuncia all’escursione l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi, sarà rimborsata.

I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Dettagli Escursione

Partenza

16/10/2021

13:30

Durata

2 giorni

Distanza

9km

Dislivello

250 m D+

Difficoltà

turistico

Prezzo

€ 145

Guida

Info & Prenotazioni

Gradi di Difficoltà

Per ogni escursione riportiamo la nostra valutazione del “grado di difficoltà”, suddivisa tra quattro.

Nell’assegnare il codice di difficoltà consideriamo i seguenti fattori:
• lunghezza del percorso
• dislivello in salita
• ore di cammino (soste escluse)
• tipo di terreno su cui si svolge il percorso

Non è necessaria alcuna esperienza; adatto a chiunque sia in buone condizioni fisiche, pur non avendo mai
praticato l'escursionismo. Sono le attività più tranquille e confortevoli.
LUNGHEZZA e DURATA: fino a 3 ore di durata. Lunghezze modeste, in media da 3 a 5 km.
DISLIVELLO e PENDENZA: dislivello minimo (fino a 200/300m) e pendenze moderate o nulle.
CONDIZIONI DEL TERRENO: buone, su strade sterrate o sentieri ben tenuti ed evidenti.

Attività senza difficoltà particolari, che non richiedono esperienza specifica ma soltanto un minimo di impegno e
una buona forma fisica.
LUNGHEZZA e DURATA: fino a 4/5 ore di durata. Lunghezze moderate, in media da 5 a 8 km.
DISLIVELLO e PENDENZA: dislivello fino a 400m.
CONDIZIONI DEL TERRENO: su buoni tracciati, potrebbero esserci tratti su terreno più sconnesso.

Percorsi che richiedono un minimo di esperienza e di allenamento.
LUNGHEZZA e DURATA: fino a 5/6 ore. Lunghezze in media da 8 a 12 km.
DISLIVELLO e PENDENZA: dislivelli fino a 700m, possibilità di pendenze più marcate.
CONDIZIONI DEL TERRENO: possibilità di tratti non sempre agevoli, con fondo sconnesso o roccioso, o con piccoli
ostacoli, guadi e ponti. Alcuni tratti possono essere fuori sentiero tracciato.

Necessaria una certa esperienza e un buon grado di allenamento, ma anche la giusta voglia di mettersi in gioco...
in cambio di grandi soddisfazioni!
LUNGHEZZA e DURATA: fino a 6/8 ore. Lunghezze in media da 12 a 16 km.
DISLIVELLO e PENDENZA: fino a 1200m con possibilità di pendenze marcate.
CONDIZIONI DEL TERRENO: possibilità di sentieri poco evidenti e con fondo molto variabile, accidentato e con
ostacoli di vario genere, possibili tratti esposti anche non protetti

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email